Corso di Musicoterapia 2021

Carissimi, finalmente ci rivedremo senza che ci sia uno schermo a dividerci!  

Siamo contenti di informarvi che il Corso di Musicoterapia 2021 si svolgerà IN PRESENZA dalla mattina dell'11 luglio alla sera del 24 luglio. 

Non è ancora tempo di abbracci e strette di mano, abbiamo imparato durante questi lunghi giorni che la vicinanza può realizzarsi in tanti modi. 

La musica è stata, fin dall’inizio della pandemia, tra i mezzi più utilizzati per accorciare le distanze, ed è con questa consapevolezza che torneremo insieme a studiare e pensare.

Vi aspettiamo!

La Direzione

Maurizio Spaccazocchi

L’esperienza in musica proposta all’interno del Corso quadriennale di Musicoterapia di Assisi, offre una vastità di conoscenze e di pratiche a dir poco sorprendenti, data la vastità dei percorsi musicali creativi e ri-crea-attivi, mirati a sviluppare forme di musicalità che interessano tutte le persone che desiderano ritrovare, oltre alla formazione musicoterapeutica specifica, la loro stessa identità musicale, il loro più naturale e spontaneo sentirsi Esseri musicalmente vitali e socialmente musicali.

Il corpo pieno di mente (mindful body) è, per noi, quella dimensione globale e integrata che permette, tramite le pratiche e le riflessioni teoriche, gli ascolti musicali e le interpretazioni possibili, le sperimentazioni e le scoperte delle proprie potenziali musicalità, il cantare, il suonare e il danzare tanto attraverso le regole date quanto grazie alle forme più spontanee, ecc.

In sintesi, tutto il musicale della scuola è programmato per far sì che il mindful body di ogni iscritto possa giungere a dirsi e a darsi agli altri, grazie alla grande dote di musicofilia presente in tutti gli esseri umani. La ricchezza e la diversità antropologica del sapere, del saper fare e del saper essere in musica, è quindi il principio base sul quale si fonda l’offerta formativa musicale del Corso quadriennale di Musicoterapia di Assisi: un’ampiezza dei campi musicali che può permettere, a ogni iscritto, di trovare a poco a poco la via migliore del suo poter Essere umanamente persona musicale e che, domani, potrà fare di questa sua rinnovata musicalità, assieme alle tante e importanti competenze terapeutiche acquisite, una professione carica di quella cum-passione che solo un s-oggetto d’amore come la musica può offrire.

Chi aspira a fare del bene terapeutico con le sue umane musicalità troverà in Assisi il luogo più adatto, poiché questa è la citta di San Francesco, il santo giullare che ancora oggi ha la grande forza di prendersi cura degli uomini, tutti. E lo fa anche grazie al suo più che musicale Cantico delle creature.